SISTEMI DI SUONO DELLE CAMPANE



Ciampi srl è specializzata nella costruzione di campane di qualsiasi peso e nota richiesta, complete di impianti elettronici per qualsiasi sistema di suono.

Il ciclo di lavorazione è molto lungo e complesso. Prevede alcune fasi anche particolarmente delicate, come la formatura e la lucidatura. Ogni accorgimento influisce sulla variazione del timbro. Al termine del processo, il suono viene collaudato con apparecchi specifici per rilevarne la tonalità.

Utilizziamo solo materiali di altissima qualità. Siamo in grado di garantire accordi musicali perfetti, nonché l’integrazione degli accordi musicali delle nuove campane con quelle eventualmente preesistenti.

Chiamateci per un preventivo al numero 02 95320299 o scriveteci a info@ciampisrl.com .


Il suono delle campane esprime la voce e la tradizione dei popoli. Le campane attraversano la storia e la fede, e sono ancora molto radicate nella vita di tutti i paesi.

La campana nasce come richiamo per annunciare le celebrazioni. Nel corso dei secoli il simbolo si evolve grazie alla volontà e allo studio dei fonditori per un continuo perfezionamento. Si arriva in questo modo ad un miglioramento costante della qualità del suono, fino alla possibilità di comporre accordi musicali con il suono in contemporanea di più campane.

La costruzione delle campane diventa qualcosa di più di una professione. E’ vocazione per la combinazione dei diversi sistemi di montaggio di suono, che trasformano le campane in perfetti strumenti musicali.
La cultura musicale di una nazione, o di una regione, hanno spesso determinato la scelta per differenti tipi di suoni, che in molti casi si sono mantenuti invariati nel corso dei secoli.
I metodi di suono praticati in Italia e in Europa sono diversi. Qui ci soffermiamo sul sistema Ambrosiano e sul sistema a Slancio.



Sistema Ambrosiano

campana con ceppo ambrosiano

Il sistema di suono Ambrosiano è diffuso principalmente nel nord Italia e soprattutto in Lombardia.
Consente sostanzialmente tre tipi di suono differenti.
a Concerto o Solenne: consiste nel portare le campane a "bicchiere" e fare eseguire una complicata sequenza di cadute in un ordine preciso alle varie campane. L’ordine è normalmente dettato dalla tradizione locale. In questo modo si potranno eseguire vari tipi di concerti a seconda delle esigenze come concerti Solenni o Funebri.
a Distesa: questo suono consiste semplicemente nel far dondolare in modo casuale una o più campane. Viene usato generalmente per i Segni ordinari quali Messe feriali, Confessioni, ecc.
a Martello o Carillon: viene eseguito percuotendo la campana a singoli tocchi. I tocchi possono essere effettuati da apposite tastiere direttamente sul campanile o da martelletti elettrici. Con questo tipo di suono è possibile produrre diversi brani musicali, anche questi generalmente dettati dalla tradizione locale.




Sistema a Slancio

campana con ceppo a slancio


Il sistema a Slancio è il sistema di suono più antico e diffuso in Italia e in Europa. Si identifica guardando il movimento del battaglio.
Il battaglio viene infatti letteralmente slanciato contro il bordo superiore della campana grazie all'inerzia prodotta dal movimento della campana stessa e da un contrappeso posto all'estremità inferiore del battaglio.
Con questo sistema la campana compie le sue evoluzioni in modo molto veloce rispetto al sistema ambrosiano, a causa del differente punto di attacco al ceppo di sostegno.
Qui è posto al di sopra delle maniglie o trecce modificando radicalmente l'asse di rotazione delle campane.
Tra gli innumerevoli suoni eseguibili a slancio segnaliamo quello "alla Bolognese" dove le campane, azionate a mano direttamente in cella campanaria compiono un giro di 360° e quello "alla Tirolese" dove il battaglio viene bloccato da un apposito meccanismo e rilasciato soltanto quando l'ampiezza dell'oscillazione della campana è al massimo.

 

Sopralluoghi e preventivi
gratuiti telefonando al

 
COSTRUZIONI AUTOMAZIONIhome.html